Otranto

Una meravigliosa città labirinto di cui è facile innamorarsi. Chiamata anticamente Hydruntum, dal piccolo fiume Idro che la attraversa, è posizionata all’imboccatura del basso Adriatico, nell’estrema punta a est d’Italia, da sempre considerata il più vicino tragitto per l’Oriente. 27 chilometri tra lunghe distese di sabbia e selvagge scogliere, laddove la costa salentina si lascia penetrare da un’ampia insenatura naturale per un sicuro approdo portuale. Antico baluardo contro le scorrerie Saracene, Otranto rappresenta oggi, una delle perle di Puglia, densa di testimonianze storico-artistiche, che si possono osservare percorrendo viuzze e piazzette all’interno delle mura antiche, ma che troviamo anche nei dintorni dell’area urbana della città e su tutta la costa fino alla vicina Porto Badisco, leggendario approdo di Enea, che con la sua Grotta dei Cervi, ci regala una ricca raccolta di pitture parietali del neolitico. Ma quello che più risalta ad Otranto sono i segni di una convivenza tra le civiltà dell’Oriente Bizantino e dell’Occidente Romanico, le cui testimonianze tangibili sono rispettivamente la chiesetta di S. Pietro e la Cattedrale col suo mosaico pavimentale, che da solo vale la visita della città.

Cosa visitare:

  • Porta Alfonsina, Porta Terra
  • Cattedrale, mosaico pavimentale, Cappella dei Martiri, Cripta
  • Castello Aragonese, Fossato delle Torri
  • Edicola Bizantina di S. Pietro
  • Chiesa di S. Francesco
  • Bastione dei Pelasgi

Nei dintorni:

  • Laghi Alimini
  • Cava di Bauxite
  • Casole
  • Punta Palascìa
  • Torre S. Emiliano
Prenota adesso
Caricamento...
Ops!
Stai utilizzando un broswer che non sopportiamo pienamente. Per favore aggiornalo per un'esperienza migliore.
Il nostro sito funziona al meglio con Google Chrome.
Come aggiornare il broswer